Approfondimenti

12 Settembre 2020

Il reparto vini: l'area più curata e personalizzata di un punto vendita

Il reparto vini è uno dei reparti più curati e personalizzati all’interno di un punto vendita. Si pone particolare attenzione alla scelta delle luci (spesso soffuse), ai colori, ai materiali degli scaffali, alla pavimentazione.

Tutto è studiato per realizzare soluzioni personalizzate che diano movimento al reparto, evitando l’orizzontalità e l’uniformità degli spazi, regalando una dimensione intima nella quale scegliere una bottiglia di vino.

Un buon scaffale vino deve essere parte integrante della customer experience: deve esaltare il prodotto e contribuire a operazioni di visual merchandising.

In quanto elemento di arredo, deve essere resistente e longevo, affinché il negoziante - o il buyer del punto vendita - ne possa ammortizzare i costi.

Se vuoi scoprire tutte le soluzioni espositive per il reparto vini e bevande di Cefla Shopfitting, ti consigliamo di continuare la lettura qui -> https://www.ceflashopfitting.com/it/soluzioni/vini-e-bevande/

Gli scaffali vino nel tuo punto vendita: alcuni accorgimenti utili per una scelta consapevole

Gli scaffali vino sono tra gli elementi di decoro che chiedono più cura e personalizzazione all’interno di un punto vendita.

Il vino e i liquori sono a loro volta i prodotti sui quali le rivendite hanno la maggior parte dei margini di profitto.

Ecco perché, al fine di agevolare la loro vendita, si pone particolare attenzione alla scelta delle luci dell’area spirits, che sono spesso soffuse. I colori degli scaffali, caldi o addirittura di materiale legnoso, richiamano l’ambiente delle tradizionali cantine; si pone attenzione perfino alla scelta della pavimentazione.

Tutto ciò non è comunque lasciato al caso. Parte della scelta degli scaffali vino di un punto vendita si basa su uno studio del comportamento dei consumatori, in modo da progettare spazi in linea con le loro aspettative.

I consumatori basano spesso le loro scelte di acquisto su alcuni elementi come prezzo, formato, colore e denominazione di origine del vino; ecco che un buon scaffale deve comunicare queste informazioni in modo efficace. In aggiunta, gli acquirenti moderni di vino e liquori, a differenza di quelli degli anni ‘80 e ’90, più attratti dai grandi marchi industriali, sono affascinati dall’artigianalità.

La comunicazione diventa fondamentale per aiutare il cliente nella scelta del vino più adatto alle sue esigenze. Sono tre i principali fattori che l’esposizione aiuta a differenziare guidando i consumatori nella scelta: tipologia, qualità e territorialità

Lo storytelling nel settore food & beverage è un’altra di quelle attività per mezzo delle quali è possibile differenziarsi dai competitor; esso parte, per l’appunto, anche da un buon scaffale vino.

Spetta al retailer valorizzare al meglio i suoi vini, utilizzando scaffali vino di qualità e che sappiano comunicarli al meglio.

Cefla Shopfitting: scaffali vino che rispondono alle esigenze del consumatore moderno

Nei punti vendita della GDO si prediligono scaffali vino con finiture di legno perché ricordano quelle presenti nelle enoteche e nelle cantine private.

Il sistema espositivo 3x3 proposto da Cefla si presta all’esigenza di creare spazi “movimentati”, in quanto personalizzabile in termini di dimensione, forma, colore e materiale.

Grazie ad un sistema brevettato, l’assemblaggio dei singoli pezzi avviene senza alcun tipo di saldatura o vite, cosa che garantisce infinite combinazioni.

Lo scaffale vino in filo metallico (Wireplus) è in generale il più popolare tra i clienti Cefla.

Le sue scaffalature in filo valorizzano con eleganza gli ambienti dei punti vendita, consentono il passaggio della luce e restituiscono una sensazione di leggerezza e al contempo di solidità.

In aggiunta, la sua pulizia è molto semplificata: la polvere non ha la possibilità di depositarsi sui suoi ripiani come accade nelle tradizionali scaffalature.

Sei curioso di saperne di più sulle nostre soluzioni o desideri avviare con noi un tuo progetto?